L’omaggio al mito di Coltrane del quartetto di Stefano “Cocco” Cantini

23 Lug

Martedì 24 luglio ore 21.30, San Giovanni Valdarno, Piazza Masaccio, ingresso libero

L’omaggio al mito di Coltrane del quartetto di Stefano “Cocco” Cantini

 

Dopo la piazza gremita per Helliwell e Wertico, martedì 24 luglio continua la 20° edizione del Valdarno Jazz Summer Festival, diretto da Daniele Malvisi e Gianmarco Scaglia. Alle ore 21.30 a San Giovanni Valdarno (piazza Masaccio, ingresso libero), in collaborazione con Eventi Music Pool, si terrà Living Coltrane, l’omaggio al mito del sax da parte di Stefano ‘Cocco’ Cantini, che  incontra Francesco Maccianti al piano, Ares Tavolazzi al contrabbasso, Piero Borri alla batteria

“Fin da bambino amavo Coltrane e lo amo ancora, credo che tutti noi dobbiamo a lui tanto” ha dichiarato Cantini. Ecco che Living Coltrane, realizzato con lo storico quartetto, si può leggere come una dichiarazione d’amore del sassofonista di Follonica, volto ormai noto a livello nazionale (tra le collaborazioni Michel Petrucciani, Chet Baker, Dave Holland, Ray Charles, Phil Collins), alla musica di uno dei più grandi musicisti jazz di ogni tempo. Nel concerto linguaggi musicali distanti sia geograficamente che storicamente, come la musica indiana, i ritmi africani e caraibici, i modi greci e le complesse armonie della musica colta europea, si fonderanno in un insieme omogeneo, frutto del gioco di squadra del gruppo, tra energia e poesia.

Il Valdarno Jazz prosegue Domenica 29 luglio a Montevarchi (piazza Varchi, ore 21.30) con il progetto del sassofonista Pietro Tonolo, uno dei più noti sassofonisti jazz in Europa, dedicato alla musica e cultura africana. Il nome è Dajaloo, che in lingua wolof significa ‘essere simili’, e si è sviluppato nel corso di vari soggiorni di Tonolo in Senegal. Basato sul legame tra tradizioni musicali diverse, è un progetto in continua evoluzione. Tonolo, per il VJ, si presenta insieme ad un gruppo di percussionisti, coordinati da Dudu Kouate, percussionista e polistrumentista senegalese da anni attivo sulla scena musicale italiana ed europea, dal guineano Nabi Camara, Alex Bottoni e Moulaye Niang. Il progetto verrà presentato venerdì 27 sempre a Montevarchi (Chiostro di Cennano ore 21:30) nelle Conversazioni musicali, in cui Tonolo verrà intervistato dal giornalista e critico musicale Alceste Ayroldi, in un appuntamento a metà tra parole e musica.

Il Festival è dedicato alle vittime del terremoto dell’Emilia. In vendita durante le serate gadgets del Valdarno Jazz, e una raccolta fondi (Per ulteriori informazioni 339 4762352 / 335 6919900. Sito: https://valdarnojazzfestival.wordpress.com/).

Immagine

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: