Sabato 15 febbraio 2014 ore 21.30 Il settetto di Alessandro Fabbri nel progetto dedicato a Strayhorn

14 Feb

Sabato 15 febbraio 2014 ore 21.30 presso l’Auditorium Le Fornaci di Terranuova Bracciolini per il 23° Valdarno Jazz Winter Festival

Il settetto di Alessandro Fabbri nel progetto dedicato a Strayhorn

 

Il lavoro si intitola ‘Stray-horns’ ed è con Maurizio Giammarco al sax, Ares Tavolazzi al contrabbasso, Alessandro Fabbri alla batteria, Roberto Rossi al trombone, Alberto Serpente al corno, Fabrizio Gaudino alla tromba, Dario Duso alla tuba

 

Sabato 15 febbraio a salire sul palco dell’Auditorium Le Fornaci di Terranuova Bracciolini, per il 23° Valdarno Jazz Winter Festival, sarà ilbatterista Alessandro Fabbri con il nuovo progetto ‘Stray-horns’, dedicato alla figura di Billy Strayhorn, figura emblematica ed enigmatica della storia del jazz. Arrangiatore, compositore e pianista statunitense, Strayhorn è noto soprattutto per la sua trentennale collaborazione col compositore e direttore d’orchestra Duke Ellington, per il quale scrisse e orchestrò molti dei brani che resero famosa la sua orchestra. Sua è la celebre ‘Take the A train’, o ‘Lush life’, spesso erroneamente attribuite allo stesso Ellington, che lo scelse giovanissimo come arrangiatore. Strayhorns evitò con cura di stare sotto i riflettori, sia per la sua indole timida e introversa, ma anche per la sua omosessualità, particolarità non ancora accettata nello star system di allora. Il lavoro di Alessandro Fabbri si pone di fronte all’opera di Strayhorn come una riscrittura creativa a tutto tondo, un’opera matura romantica e raffinata che, ispirata da una sincera dichiarazione d’amore per la poetica di Strayhorn, evidenzia una meditazione profonda sul colore, sulle combinazioni timbriche e contrappuntistiche. Oltre a Fabbri, completano la line up il settetto, quasi completamente di fiati, composto da Maurizio Giammarco al sax, Ares Tavolazzi al contrabbasso, Roberto Rossi al trombone, Alberto Serpente al corno, Fabrizio Gaudino alla tuba (concerto ore 21.30, ingresso 10 euro intero, 7 euro ridotto, under 26 / over 65 / soci Coop Centro Italia).

 

Dice Daniele Malvisi, direttore del festival insieme a Gianmarco Scaglia: ‘Il concerto che ci attende è un evento che con Fabbri abbiamo progettato con grande cura anche dal punto di vista tecnico, infatti Stray – horns si compone di 7 musicisti (tra i quali anche alcune eccellenze del jazz internazionale come Ares Tavolazzi, Maurizio Gianmarco e Roberto Rossi) e rappresenta una sfida stilistica unica nel suo genere. Si omaggia la figura di Billy Strayorn celebre alter ego di Duke Ellington, pianista e compositore di riferimento indiscusso per tutta la storia del jazz, tramite un repertorio studiato e progettato senza  il pianoforte. Gli arrangiamenti di Alessandro Fabbri spiccano per originalità e compattezza e sono pensati per un organico per lo più composto da strumenti a fiato, alcuni dei quali alquanto inusuali, come il tuba o il corno francese’.

 

Per ulteriori informazioni: infoline 339 4762352 – 335 6919900; mail a valdarnojazz@gmail.com. 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: