Dario Napoli 4 marzo a Loro Ciuffenna

4 Mar

Sabato 4 marzo ore 21.30 all’Auditorium Comunale di Loro Ciuffenna (AR)Al Valdarno Jazz Winter Festival il “Modern Manouche Project” di Dario Napoli, un viaggio attraverso le epoche, da Django Reinhardt al modern jazz

Sabato 4 marzo salirà sul palco dell’Auditorium Comunale di Loro Ciuffenna per il Valdarno Jazz Winter Festival il chitarrista e compositore Dario Napoli, con il progetto dal titolo “Modern Manouche Project”. Insieme a lui, Tommaso Papini alla chitarra e Nicola Pasquini al basso accompagneranno il pubblico in un viaggio musicale attraverso le epoche musicali e gli stili più diversi, da Django Reinhardt al modern jazz, al bebop e funk, alternati a composizioni originali di Napoli (via Pratomagno 6, inizio ore 21.30, ingresso 7-5 euro). 
Dario Napoli, di formazione statunitense, ha da poco inciso in Olanda il suo terzo disco come solista; vanta la condivisione su palchi di festival internazionali con i nomi più autorevoli del jazz manouche. Tra le collaborazioni, Stochelo Rosenberg, Sebastien Giniaux, Wawau Adler, Tcha Limberger, Adrien Moignard, Lollo Meier, Gonzalo Bergara, e Robin Nolan. In collaborazione con Maurizio Geri ha pubblicato “La Chitarra Jazz Manouche”, il primo manuale didattico sul genere in Italia, inoltre pubblica regolarmente sulla rivista Gypsy Jazz Secrets Magazine.
Quello di sabato sarà il primo concerto targato VJ a tenersi a Loro Ciuffenna. Dicono in proposito gli organizzatori: “Siamo felici che uno dei comuni più belli della Toscana sia entrato a far parte del progetto Valdarno Jazz: per noi è un segno di crescita di cui andiamo molto fieri. Dobbiamo ringraziare l’amministrazione, che si è mostrata molto sensibile ad accogliere e portare avanti la nostra proposta, dimostrandosi culturalmente aperta e lungimirante”.
La 29/a edizione del Valdarno Jazz, diretto da Daniele Malvisi e Gianmarco Scaglia, in collaborazione con Music Pool, proseguirà il 31 marzo al Teatro Masaccio a San Giovanni Valdarno con il concerto del sassofonista statunitense Steve Coleman che si esibirà nel progetto “Reflex”, con Anthony Tidde al basso e Sea Rickmas alla batteria, l’ossatura ritmica dei suoi mitici Five Elements.
Informazioni: http://www.valdarnojazzfestival.wordpress.com e http://www.eventimusicpool.it . tel. 055 240397

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: